Mbrischio #2 - Lucidvox

Lucidvox nasce nel 2013 ed è composto da quattro donne di Mosca: Alina (voce/flauto), Nadezhda (batteria), Galla (chitarra) e Anna (basso).

Partito come uno scherzo e dopo un primo periodo passato a suonare cover (in particolare dei Sonic Youth e dei Pixies), la band inizia a lavorare a brani propri creandosi una propria impronta musicale. Elementi di psichedelia rock, testi in russo, voci ipnotiche, riff di chitarra pesanti e grintosi, il tutto influenzato e ispirato anche dalla musica tradizionale, dal folk e dalle leggende misteriose del passato, rendono l'ascolto interessante e ci presentano un sound inedito e originale.

Diventata una band affermata in Russia, ormai il progetto ha suscitato l'interesse della critica internazionale ed è molto probabile che presto sempre più in tanti ne sentiranno parlare.

Perchè dentro la musica delle Lucidvox ci sta in maniera piacevolmente confusa tanta, tanta roba, e a ognuno sembrerà di scorgere riferimenti musicali diversi ma mai facilmente individuabili, vi sembreranno un poco questo e un poco quello ma mai nulla di preciso.

Fa piacere inoltre che questa band emerga dai circuiti DIY e non da quelli mainstream, a dimostrazione che quando c'è la bravura non serve svendersi per farsi conoscere.

Non mi piace perdermi troppo però fra le etichette e le spiegazioni... Penso che l'ascolto sia il miglior modo per chi è curioso di conoscere e farsi un'idea. E quindi... Buon ascolto...


Riferimenti e approfondimenti:

https://www.womex.com/virtual/more_zvukov_agency/lucidvox

https://lucidvox-band.bandcamp.com/

https://www.giornaledellamusica.it/dischi/lucidvox-la-fredda-new-wave-russa





22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti