FRA LA VIA AURELIA E IL MISSISSIPPI

Continuiamo il nostro viaggio nel romanzo del Blues. E di piccoli romanzi tratto nel mio libro: Fra la via Aurelia e il Mississippi - sei racconti in Blues; quello che è stato il mio "ingresso" nel mondo della "musica del diavolo"; un ingresso fatto con le parole e i racconti e non con la musica (d'altronde ognuno suona gli strumenti che sa).


Ritengo che la musica e il Blues in particolare siano "narrazione". Il Blues è nato nei campi di cotone, dalla fatica e dalla sofferenza. Quelle work songs, gli hollers, quelle invocazioni, quel nascondere il proprio dolore dietro parole che parlavano di mali intimi ma che erano metafora di ben altro malessere, sono essi già narrativa, sono già letteratura.


Ecco che poi il Blues trova la chitarra, trova l'armonica, dopo aver già trovato strumenti artigianali come una semplice bottiglia, il washboard, strumenti a fiato o anche solo il battito del piede; e inizia a viaggiare. Un viaggio che dal Delta del Mississippi arriva in tutto il mondo.

Ma ci vorrà del tempo.

E tanta "contaminazione" diremmo oggi, che poi è l'ascoltare quello che fa un'altra persona, renderlo proprio e mischiarlo al proprio sapere, alla propria esperienza.



E torniamo quindi al "mio" Blues (con uno stacco di oltre un secolo e tanta musica che del secolo stesso è stata protagonista) che presento in questo spazio. Il "mio" Blues che nasce dall'esigenza di raccontare storie; storie che partono da quella terra fino a raggiungere le nostre latitudini. Ma non solo... ci sarà tempo e spazio per storie raccontate da altri, in parole, in musica e con altri mezzi.

Proprio perché il Blues è narrazione e la narrazione investe tutti i sensi.

E tutte le arti. Vien da dire che "ne vedremo delle belle" così come ne "sentiremo e leggeremo" delle belle.

Di chi il Blues lo vive, lo suona, lo racconta, lo dipinge, lo fotografa, lo sente, lo ascolta.

E intanto presento il primo dei video realizzati dalla mia House of Blues, in cui leggo una piccola parte dal racconto "Guitar String Blues" il primo contenuto in "Fra la via Aurelia e il Mississippi". Che poi è diventato anche una canzone, ma questa... almeno per ora, è un'altra storia.

Buon ascolto sulle strade del Blues.



43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti