28 -giugno- SESSO, CIBO E ROCK 'N' ROLL

Tutti noi sappiamo che Chuck Berry fu il padre del rock 'n' roll, ma non tutti forse sappiamo che l’intera sua vita fu spesa tra galera e minorenni. Le donne erano una vera fissazione per Berry e non nel senso più nobile del termine. Quando decise di aprire un ristorante nel Missouri fece piazzare nella toilette delle signore alcune telecamere nascoste con le quali furono riprese ben 200 clienti del locale. Le quali, scoperta la cosa, lo citarono in giudizio facendo poco dopo cadere le accuse dietro lautissimo compenso. Molto probabilmente si svenò, ma era evidentemente necessario per evitare la galera, almeno quella volta. Le donne, dunque, soprattutto se bianche, alla faccia dei bianchi che lo facevano entrare dalla porta sul retro. Ma c’era un’altra cosa a cui Chuck proprio non sapeva resistere, ed era il cibo. in particolare quello indiano a base di riso e curry. Non disdegnava però manzo, frutti di mare, pesche, patatine fritte, patate dolci e canditi. Insomma un vero golosone. Famosa quella volta in cui si esibì in una sala al fianco della quale c’era un ristorante indiano: alla fine del concerto il pubblico era ancora lì ad applaudire e lui invece già seduto a tavola con i suoi piatti preferiti! Tutto questo Greg Kihn ancora non lo sa. Siamo in un college americano e lui è felicissimo perché gli è stata offerta l’occasione di aprire i concerti del suo grande mito. Greg non è ancora famoso, sta mettendo su la sua band, quella con la quale inciderà Jeopardy, ed ha però realizzato il sogno di una vita: l’occasione di aprire i concerti di Chuck Berry, un colpo di fortuna da sfruttare a tutti i costi. Per Greg Kihn l'occasione è irripetibile. Gli accordi prevedono che una volta finito il suo set, Kihn debba avvertire Berry in modo che il grande chitarrista possa cominciare il suo show. Il palco è pronto, manca solo lui. Dove si sarà cacciato – si chiede Greg. Correndo si dirige verso il camerino della star, una volta arrivato bussa, ma non ottiene risposta. – deve essere per forza qui – si dice lui, e bussa nuovamente. Di nuovo non ottiene risposta. Esasperato, Greg spalanca la porta del camerino e a momenti si strozza con la sua stessa saliva. Perché di fronte ai suoi occhi si manifesta una scena a dir poco surreale, a tratti comica, sicuramente stravagante e indubbiamente imbarazzante: Chuck Berry è seduto su una poltrona e sta mangiando un panino alla carne, manzo appunto. Fin qui, direte voi, nulla di strano. Se non fosse che ha i pantaloni abbassati alla caviglia e c’è una ragazza inginocchiata di fronte a lui intenta a fargli un pompino. Surreale, indubbiamente, di quelle scene che ti entrano in testa e te le rivedi la notte mentre cerchi di dormire. Chuck non si scompone e continua a mangiare, la ragazza, quasi certamente una studentessa, continua a fare quello sta facendo e Greg continua a rimanere con la bocca aperta. Passa ancora qualche secondo, dopodichè finalmente si riscuote e parla, forse perché è l’unico a non avere la bocca impegnata. Signor Berry- dice- la stanno aspettando in scena. Dai ragazzo- risponde Chuck, - un pò di comprensione- lasciami almeno finire il panino.

Indubbiamente ci sarà un po' della leggenda in questa storia, tra le più “appetibili” tra le storie delle rock star, ma viene da sorridere pensando che il grande Chuck fosse indeciso a tal punto tra un panino al manzo, di cui andava letteralmente pazzo, e una fellatio, praticata da una studentessa, tanto da prendersi entrambe le cose contemporaneamente. Ma in realtà fece bene. Perché? – chiederete. Ma perché da sempre il cibo e il sesso sono strettamente correlati. Basti pensare da un punto di vista psicanalitico all’attaccamento, nei primi anni di vita, del bambino verso la madre, attaccamento che assolve alla funzione vitale della nutrizione e che si realizza attraverso bocca e capezzolo.Cosa c’ entra questo con la ragazza inginocchiata? Nulla, se escludiamo il fatto che cibo e sesso orale usano proprio la bocca come strumento di piacere. Ma se avete pensato che oggi avremmo parlato di fellatio e cunnilingus, beh avete sbagliato. Oggi l’ingrediente principale di questo articolo sarà proprio il cibo, ma non c’è da disperarsi, perché da sempre proprio il cibo è stato legato all’immaginario erotico. Pensiamo ad esempio alle pratiche di mangiare cioccolata o panna direttamente dal corpo del partner. Naturalmente come per tutte le cose che danno piacere, anche per il cibo esiste anche una parafilia, ovvero la sitofilia, una forma di feticismo in cui l’eccitazione sessuale viene raggiunta solo mangiando dal corpo di un’altra persona oppure usando il cibo come stimolo sessuale.

Senza voler scendere in questi estremismi diremo invece che il cibo si accompagna al sesso anche per ravvivare il rapporto. E possiamo garantire che i giochi erotici da fare con il cibo rendono piccante e giocoso qualsiasi incontro. A tal proposito, chi non ricorda la scena delle fragole e del ghiaccio, in “Nove settimane e mezzo”? Il detto recita: “dimmi come mangi e ti dirò come fai sesso”. Ma si potrebbe, proprio come Chuck Berry, mangiare mentre lo si fa. Ecco dunque qualche consiglio, per stimolare la “fame” del vostro partner e non andare a letto digiuni.

- Miele: dolce aperitivo da accompagnare a formaggi, capezzoli e quant’altro. Mettiamo da parte per una volta le già citate cioccolata e panna, per qualcosa di più intenso. Come dite? Il nettare degli dei è appiccicoso? Non siate pigri. Occorre solo un po' di pazienza in più e si raggiungerà il “Nirvana”.

- Il sushi. Orientale, leggero e saporito, il sushi ha portato anche da noi occidentali la moda del “Nyotaimori, ovvero la pratica giapponese, di chi altri sennò, di servire il cibo su corpi femminili del tutto nudi. E’ diventata talmente un successo che negli stati uniti sono stati aperti moltissimi ristoranti di lusso che fanno riferimento al body sushi. Perciò che sia lei a farsi trovare con un nigiri al posto del perizoma o lui con fette di sashimi freschissimo fra le gambe, la cosa importante è una sola: spalmate il wasabi con moderazione.

- Gli ortaggi: eh si, zucchine, cetrioli, banane, ma le banane non sono un ortaggio. Poco importa, la loro forma fallica può sostituire un dildo alla perfezione per giunta un dildo ipocalorico. Occhio però! In zona anale vanno utilizzati solo per una stimolazione esterna perché potrebbero spezzarsi o peggio ancora essere risucchiati.

- Tequila: altra pratica molto famosa consiste nel lambirla direttamente da zone erogene quali il seno o l’ombelico. Anche in questo caso fate attenzione a non farla venire a contatto con gli organi sessuali. Sarebbe davvero controproducente e -doloroso -.

Infine terminiamo questa breve carrellata gastronomica citando un’altra pratica forse meno comune: quella di effettuare dei buchi nel cibo in modo da poter effettuare la penetrazione. Celebre a tal proposito è la scena che il protagonista di American Pie intrattiene con una torta. Tutto bene finchè non è stato interrotto sul più bello da uno sconvolto padre.


Bene! E adesso che avete tutti gli ingredienti, preparatevi i calici di champagne e gettatevi a capofitto nelle voraci esperienze della buona tavola, e ricordate: Chuck Berry, consumando allegramente cibo e sesso, è vissuto felicemente fino a 90 anni.



66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti