top of page

29 aprile 1976 - BRUCE SPRINGSTEEN

Se ti trovi a Memphis, Tennessee, come puoi resistere alla tentazione di andare a trovare Elvis? È quello che ha pensato Bruce Springsteen la sera del 29 aprile 1976, al termine di un trionfale concerto con la E-Street Band all'Ellis Auditorium. Sono passate le 23.00 quando il Boss prende un taxi e si dirige a Graceland, ma quando bussa al campanello nessuno risponde, nonostante all'interno della casa del Re le luci fossero accese. A quel punto Bruce decide di scavalcare il cancello di ingresso, ma viene prontamente fermato da un guardiano che chiama la polizia e lo fa arrestare per violazione di domicilio. A nulla è valso dichiarare di essere Bruce Springsteen e di non avere intenzioni criminali. Anni dopo, durante un suo concerto, il Boss ha raccontato quell’episodio: “Più volte mi sono chiesto cosa sarebbe successo se, dopo aver bussato a quella porta, mi avesse aperto Elvis”, ha spiegato, “io ero andato là per vedere un sogno, un po’ come fate voi, stasera con me".


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

23 giugno - APOLOGIA DEL FALÒ DA SPIAGGIA

Il 21 giugno è il giorno del solstizio d'estate, quello in cui la luce dura più del buio. Sol stat, dal latino, "il sole si ferma". Da quel momento in poi le giornate vanno progressivamente accorciand

Comments


bottom of page