25 maggio - ACCADDE OGGI

Il 25 maggio del 1958 nasce Paul Weller, cantante e fondatore dei Jam, negli anni Ottanta è stato il frontman degli Style Council. Buon compleanno da Cartoline Rock.


 

Il 25 maggio del 1948 nasce il frontman degli Scorpions Klause Meine, lo festeggiamo ascoltando la bellissima "Still loving you".


 

Il 25 maggio del 1973 esce il capolavoro di Mike Oldfield "Tubular Bells". È il primo disco in assoluto pubblicato dalla Virgin Records ed è anche l'album strumentale di maggior successo della storia del rock, in gran parte dovuto al film "L'Esorcista" che lo utilizzò come colonna sonora.


 

Il 25 maggio del 1922 nasceva Enrico Berlinguer.

Mi piace ricordarlo così.


 

Il 25 maggio del 1953 nasceva Gaetano Scirea.


 

Il 25 maggio del 1951 nasce Patti D'Arbanville, la modella e attrice alla quale Cat Stevens dedicò questa meravigliosa canzone.


 

Il 25 maggio del 1954 nasceva a Rio de Janeiro il compositore e paroliere Gaio Chiocchio, tra i fondatori del gruppo prog Pierrot Lunaire e poi autore di canzoni per altri interpreti. Suo l'unico brano a mio avviso degno di nota del repertorio di Amedeo Minghi: "1950".


 

Buon compleanno a Francesco Bianconi, leader dei Baustelle, nato il 25 maggio del 1973.


 

25 maggio 1978, Shepperton Studios di Londra, sono le 23.35 quando finisce il concerto degli Who. Keith Moon si alza dalla sua postazione alla batteria, fa un inchino, stringe la mano a qualche fan, poi scende dal palco e se ne va. Nessuno poteva immaginare che quella sarebbe stata la sua ultima esibizione prima di morire.


 

25 maggio 1965, Helena, Arkansas. Molti appassionati di blues si sono dati appuntamento agli studi della stazione radiofonica KFFA perché si è sparsa la voce che quel giorno sarebbe stato ospite del programma King Biscuit Time il più grande armonicista vivente: Sonny Boy Williamson. Houston Stackhouse, il suo chitarrista, e Peck Curtis, il suo batterista, sono già lì, in attesa del loro boss che è tornato da poco negli Usa dopo una tournée di successo in Inghilterra. Sonny Boy in terra d'Albione è una leggenda perché di lui si sono invaghiti prima i Rolling Stones, poi gli Animals di Eric Burdon e quindi, a poco a poco, tutta la scena rock blues di Londra. Intanto, negli studi della KFFA l’attesa si fa più lunga del solito. Sono le 12.15 e lo show deve cominciare, ma di Sonny Boy, non ci sono notizie. Verso le 13.00, Peck Curtis decide di andarlo a cercare. Si reca subito nella pensioncina dove Williamson soggiornava, e lì, nella disadorna camera da letto, lo trova disteso e immobile. Il suo cuore ha cessato di battere nella notte.


 

Il 25 maggio del 1979 Vasco Rossi pubblica il singolo "Albachiara", unico estratto dall'album "Non siamo mica gli americani".

Ci troviamo a Zocca, un piccolo borgo in provincia di Modena, alla metà degli anni Settanta. Un giovanissimo Vasco Rossi aspetta che la mamma finisca di cucinare e si perde con lo sguardo fuori dalla finestra: alla fermata della corriera c'è una ragazzina di tredici anni che mangia distrattamente una mela in attesa dell'autobus. Vasco inizia a fantasticare sulla sua vita, i suoi sogni, i suoi tormenti, ma poi la mamma lo chiama perché è pronto in tavola e tutto, in un attimo, svanisce.

Pochi giorni dopo il suo amico Massimo Riva gli fa ascoltare un giro di accordi alla chitarra. Per qualche motivo Vasco ripensa a quella ragazzina e corre a scrivere il testo di "Albachiara" basandosi su quel giro armonico. Gaetano Curreri degli Stadio gli regalerà una bellissima introduzione di pianoforte e nasce così uno dei brani più famosi della storia del rock italiano.

Per ogni falò sulla spiaggia e per ogni ragazzino che a quel falò si innamorava, nelle notti d'estate illuminate dalle stelle, negli anni in cui tutto sembrava più facile... Per chi in "Albachiara" ha visto un acquerello della propria vita da adolescente riconoscendosi come in uno specchio di parole, per chi sognava di quei sogni semplici e meravigliosi che verranno inesorabilmente spazzati via dalla vita adulta, per tutti costoro, per tutti noi, una cartolina di quarant'anni fa che però non smette mai di far luccicare gli occhi.


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti