23 aprile 1936 - ROY ORBISON

Due episodi maledetti (la perdita di due figli in un incendio e la morte della moglie in un incidente stradale) lo avevano allontanato dalle scene a lungo. Tornò sul finire degli anni '80 convinto dagli amici e dai colleghi musicisti, tra i quali Bono degli U2. Registrò un nuovo, bellissimo, album, "Mistery Girl" che conquistò da subito pubblico e critica, ma proprio il giorno prima di arrivare in vetta alle classifiche, fu trovato morto nella sua casa di Hendersonville, stroncato da un infarto.

Conobbe una nuova ribalta post mortem, nel 1990, quando un suo brano divenne colonna sonora e addirittura titolo di un osannato film con Richard Gere e Julia Roberts: il campione d'incassi "Pretty Woman".

La tragica vita di Roy Orbison, il cantante con gli occhiali scuri in perenne segno di lutto, era cominciata a Vernon il 23 aprile del 1936.

Questo brano è da molti definito il suo capolavoro.




4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti