18 maggio - ACCADDE OGGI

È morto stamane il Maestro Franco Battiato. Solo per dovere di cronaca diamo anche le altre informazioni di oggi, ma la musica è in lutto e vogliamo che resti in silenzio.


 

Molti ricordano le varie riduzioni cinematografiche e lo battezzano come un horror "alla buona". Francis Ford Coppola gli ha restituito dignità, spolverando via la patina di luoghi comuni che troppi film superficiali hanno depositato su "DRACULA" di Bram Stoker, pubblicato il 18 maggio 1897.

"La più grande storia d'amore di tutti i tempi", questo è in realtà "Dracula", il libro che prende spunto dalla vera storia del Dracul, il Principe di Valacchia Vlad Tepes, detto "L'Impalatore", per trasportare il lettore in una narrazione che va oltre lo spazio e il tempo, oltre la vita e la morte.

La figura del Conte Dracula, sagomata sul volto di Lord Byron dal suo segretario e medico personale William Polidori, in una notte di tempesta durante la quale, per passare il tempo, i prestigiosi ospiti di una villa patrizia sul lago di Ginevra si dilettarono a scrivere storie dell'orrore (la stessa notte Mary Shelley, moglie del noto poeta, scrisse il suo capolavoro "Frankenstein), viene sviluppata qualche anno dopo da Stoker che consegnerà alla storia il capolavoro assoluto del genere gotico.

Leggerlo non è solo consigliato, è fondamentale.


 

In vetta alla hit parade il 18 maggio del 1985 arriva un vero e proprio inno degli anni Ottanta, il brano che i Simple Minds non volevano registrare e che invece li ha proiettati nell'Olimpo del pop mondiale: "Don't you (Forget about me)".


 

il 18 maggio del 1964 gli Animals registrano la loro versione di "The House of the Rising Sun".


 

Il 18 maggio del 1980 è un giorno funesto per il rock: a soli ventitré anni muore suicida Ian Curtis, leader dei Joy Division, la band esistita per lo spazio di due soli album, di cui uno postumo, che però ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica. Ian era un ragazzo schivo, appassionato d'arte e di storia, affascinato dai poeti decadenti del romanticismo ottocentesco e dalle icone del rock come Jim Morrison e David Bowie, oltre ad aver sviluppato una vera e propria devozione verso i Sex Pistols. Nel 1976 entra a far parte degli Stiff Kittens, gruppo punk di Manchester, che grazie alla sua voce baritonale dai toni drammatici, cambia registro e si avvicina a sonorità più cupe. In ossequio a questo nuovo sound, la band cambia il nome in Warsaw, omaggiando il quasi omonimo brano strumentale di David Bowie contenuto in "Low". Presto raggiungono una certa popolarità nell'underground britannico, ma spesso vengono confusi con la band londinese Warsaw Pakt, così decidono di cambiare ancora nome: Ian Curtis sceglie Joy Division, tratto dal libro "La casa delle bambole" di Yehiel De-Nur, un nome decisamente agghiacciante perché si riferisce alle donne prigioniere nei lager nazisti destinate all'intrattenimento sessuale dei soldati tedeschi. Il nuovo nome li porta alla consacrazione, ma nonostante questo la depressione di Ian si fa sempre più feroce insieme ai continui attacchi epilettici che lo sfiancano nel corpo e nell'anima. Fino a quel maledetto 18 maggio in cui, dopo aver guardato un film di Herzog e ascoltato "The idiot" di Iggy Pop, decide di impiccarsi a una rastrelliera della cucina. Sulla sua lapide solo una frase: "Love will tear us apart", l'amore ci farà a pezzi. Ed è anche la nostra cartolina per ricordarlo.


 

Il 18 maggio del 1911 nasceva "Il Boss del Blues", Joseph Vernon Turner Jr., in arte Big Joe, cantante e pioniere del rock'n'roll.


 

Il 18 maggio del 1949 nasce Rick Wakeman, co-fondatore degli Yes e da molti indicato tra i più grandi tastieristi prog della storia insieme a Keith Emerson e al nostro Vittorio Nocenzi. Questo è un brano da uno dei suoi lavori solisti più riusciti.


 

18 maggio 2017. Molti dicono che non ha scelto un giorno a caso, che ha deciso di farla finita proprio nello stesso giorno di Ian Curtis. La notizia arriva come un colpo di mannaia: Chris Cornell è morto e il sole è diventato un buco nero.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti