10 maggio 1957 - SID VICIOUS

Il 10 maggio del 1957 nasceva a Londra John Simon Ritchie, la più grande icona punk della storia, nella quale è entrato a pieno titolo con il suo nome di battaglia: Sid Vicious. Dicono suonasse il basso, ma nei Sex Pistols nessuno se n'è accorto perché alle session di prove non si presentava quasi mai e quando c'era era talmente sfatto che lo strumento doveva suonarlo un turnista. Nonostante questo il suo apporto al fenomeno punk è stato cruciale perché sul palco incarnava perfettamente lo spirito anarchico, ribelle e iconoclasta del movimento, includendo purtroppo il corollario di atteggiamenti autodistruttivi che lo porteranno a una prematura scomparsa nel 1979, a soli ventidue anni, per overdose, mentre si celebrava il processo per il presunto assassinio della fidanzata, Nancy Spungen, che lo vedeva imputato e fortemente indiziato. Ma ricordare Sid Vicious non significa soltanto ricordarne gli eccessi, significa celebrare un genere che dopo l'entusiasmante ma autoreferenziale stagione del rock colto, ha restituito a tutti la voglia di fare musica anche in assenza di tecnica da conservatorio. Sid Vicious con i Pistols ha sdoganato il rock ancora una volta proiettandolo verso una nuova era e riportandolo allo stato primordiale di "musica ribelle", di "attacco frontale al sistema", con l'atteggiamento anticonformista che ne aveva caratterizzato la genesi, ma che nel frattempo aveva smarrito i suoi connotati. Una cartolina tra le più sfrontate e irriverenti della storia del rock, esattamente come sfrontato irriverente era stato lui, John Simon Ritchie, in arte Sid Vicious.


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti